OSPEDALE DI LUGO Prog. Pad. D – Materno Infantile Chirurgico – RA

Committente:COMUNE DI LUGO
Prestazioni: Gara per l’affidamento mediante procedura aperta dell’appalto integrato relativa alla Progettazione Definitiva, Esecutiva ed Esecuzione dei Lavori
Periodo di Esecuzione: 2012
Attività: Opere Edili ed Architettoniche,Strutturali, Impianti Meccanici ed Elettricii

Il nuovo Padiglione, che verrà realizzato in sostituzione del fabbricato attuale esistente, ospiterà al piano terra la funzione di Centro Dialisi con relativi servizi, il piano primo ospiterà la funzione di Day Surgery Oculistica e relative sale di degenza, mentre al secondo piano troverà spazio il Poliambulatorio ed Ambulatori chirurgici. La copertura del secondo piano sarà dedicata alla nuova centrale tecnologica a supporto dell’edificio oggetto di intervento, centrale in grado di assicurare la copertura del fabbisogno energetico della struttura con fonti rinnovabili. L’edificio costituente il padiglione ha forma regolare, volumetricamente compatto, con uno squarcio d’angolo di invito rappresentato da un porticato a doppia altezza il quale immette su di un portico all’interno del quale è allocato l’ingresso principale ed i servizi di accoglienza. L’impianto planimetrico, rispetto al progetto preliminare viene sostanzialmente mantenuto. Le variazioni rispetto alla sostanzialità del progetto preliminare sono rappresentate essenzialmente dallo studio di volumi come l’atrio di ingresso che nella soluzione formale del progetto preliminare rappresentavano un’idea base ed ora diventa un elemento caratterizzante, da un diverso layout distributivo ed infine dal collegamento con i padiglioni esistenti tramite le due pensiline. La superficie lorda complessiva è di mq 2543.11, comprensiva del piano tecnico, con un aumento di superficie di circa mq 81 rispetto al progetto posto a base di gara. L’altezza massima fuori terra è di ml 12.00 alla copertura del piano secondo, mentre si ha una quota di copertura pari a ml. 15.10, dove un rivestimento in lamiera microforata ha il compito di mascherare le aree tecnologiche in copertura.